Installazione di e107

Note sulla installazione
il lun 15 marzo 2010
da Admin Stampa il Contenuto Crea file pdf del Contenuto
in Installazione
Visto: 45705

Come installare e107 in remoto ed in locale.

Questo tutorial di due pagine vuole semplicemente fornire indicazioni di massima per installare il CMS in locale e remoto. L'installazione è una procedura molto delicata, ma con un poco di attenzione, diventa una procedura per nulla difficoltosa.

Premessa


Tutto ciò che segue assume che si usi in remoto un server linux ed in locale un sistema operativo windows.

1. Requisiti minimi necessari.

  • Installazione remota.

    e107 richiede PHP 4.3.0 e MySQL 4.x come soluzione minima. Pertanto queste caratteristiche sono essenziali per l'eventuale acquisto di uno spazio web. Consigliamo un server linux con minimo 100 MByte di spazio e almeno un database Mysql. Come free hosting consigliamo senz'altro Altervista
  • Installazione locale.

    Sistema Windows e software che simulano un server apache con interprete di comandi PHP e relazione con database mysql. Consigliamo EasyPhp (almeno in ambiente Windows).

2. Caricamento dei Files.

  • Installazione remota.

    Uploadare i files nel vostro spazio web; normalmente nelle cartelle public_html, www or html. Consigliamo di avere cura che il tutto venga caricato nella root della cartella (ovvero il file index.php -ad esempio- dovrà essere inserito nella root di www, e non in una sottocartella).
  • Installazione locale.

    Caricare il pacchetto di installazione in una cartella all'interno della cartella prevista dal software che utilizzate. Se utilizzate easyphp la cartella e107 (ad esempio) dovrà essere copiata in www.

3. Settaggio dei Permessi.

  • Installazione remota.

    Una volta caricati i files su server, occorre settare correttamente i permessi ad alcuni files che devono essere abilitati a lettura/scrittura. Pertanto, col client ftp ad esempio, si impostano i CHMOD ai seguenti files/cartelle
    • Permessi CORE

    • /e107_config.php (CHMOD 777)
    • /e107_themes/ (cartella) (CHMOD 777)
    • /e107_plugins/ (cartella) (CHMOD 777)
    • /e107_files/public/ (cartella) (CHMOD 777)
    • /e107_files/public/avatars/ (cartella) (CHMOD 777)
    • /e107_files/cache/ (cartella) (CHMOD 777)
    • Permessi ai Plugins

    • e107_plugins/log/logs/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/links_page/cat_images/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/links_page/link_images/ (cartella)(CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/cat/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/cat/16/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/cat/48/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/file/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/file/tmp/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/icon/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/icon/tmp/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/image/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/images/image/tmp/ (cartella) (CHMOD 777)
    • e107_plugins/content/menus/ (cartella) (CHMOD 777)
      1. icona giallaAttenzione: ultimamente diversi provider per implementare le opzioni di sicurezza sui server stabiliscono che si usino permessi diversi da 777 (Aruba ad esempio richiede 755); ciò non inficia assolutamente il funzionamento di e107: i permessi 777 vanno dunque sostituiti con quelli consigliati dal mantainer.
        Raccomandiamo pertanto di informarsi con il proprio Provider preventivamente al fine di evitare malfunzionamenti.
  • Installazione locale.

    Procedimento non necessario.

4. Esecuzione script di installazione.

  • Installazione remota.

    Terminata la procedura precedente è sufficiente digitare l'indirizzo del vostro sito e lo script dovrebbe partire automaticamente. Diversamente, digitare url sito / install.php.
  • Installazione locale.

    Accedere alla opzione sito locale con easyphp quindi cliccare sulla cartella che contiene e107. Tutto dovrebbe partire automaticamente. Diversamente, digitare url sitolocale / install.php.
  • Procedura comune.

    A questo punto la procedura è comune. Diverse maschere di inserimento dati appariranno e occorrerà riempire i campi con le esatte informazioni per attivare correttamente il sito web. Il tutto è decisamente intuitivo e non ci soffermeremo molto a spiegare passo passo la procedura, tranne che un accenno ai parametri MySql.
    • Il nome server ad esempio sia in locale che in remoto generalmente è localhost. Per quanto riguarda nome database e password occorre per l'installazione remota avere le informazioni che vengono di solito fornite al momento dell'acquisto del servizio hosting. Per quanto riguarda la procedura locale normalmente come user si usa root e la password non è impostata pertanto si lascia il campo in bianco.
    • Per il nome del database, generalmente si può creare direttamente con lo script spuntando l'apposita casella, in alcuni casi però, e parlo di procedure in remoto, esso deve preventivamente creato con i tool messi a disposizione dall'hosting, pertanto si inserisce il nome del database e non si spunta la casella per la creazione. In locale questo problema non dovrebbe presentarsi.
    • Ultima cosa: il prefisso delle tabelle è preimpostato come e107_. Ebbene è buona norma di sicurezza NON UTILIZZARE IL PREFISSO DI DEFAULT, ma cambiarlo a piacere.

6. Operazioni Finali

Queste operazioni non devono essere assolutamente tralasciate: sono importantissime per la sicurezza del vostro sito. Fatele anche in locale, serve sempre per abituarsi ad agire correttamente.
Col vostro client FTP collegarsi al server remoto ed ELIMINARE il file install.php.
Quindi impostare al file e107config.php i permessi in SOLA LETTURA: CHMOD 644 (questa procedura può essere omessa in locale, altrimenti si esegue impostando tale file in sola lettura nelle proprietà del file stesso).

7. Ultime Considerazioni

Ebbene, terminato il processo il vostro sito e107 è pronto. A questo punto non vi resta che impratichirvi.

ATTENZIONE: se avete intenzione di creare un sito web consigliamo questa procedura di lavoro:
- Installate in locale
- Sperimentate tutto quanto
- quando tutto è ok, passate in remoto.
Non dimenticate che se volete esportare il vostro sito da locale in remoto una procedura particolare è necessaria: MANTENETE LO STESSO NOME PER IL DATABASE, LO STESSO SUFFISSO DELLE TABELLE e CREATE LO STESSO USER ID e PASSWORD per l'amministratore sia in locale che in remoto.

Indice articolo
Pagina 1 - corrente : Installazione e107 Generale
Pagina 2 : Tutorial Guidato Installazione in Locale